La vitamina B12, un composto chimico noto come cobalamina o cianocobalamina a causa del suo contenuto di cobalto, è una delle vitamine del gruppo B. B12 è un micronutriente essenziale per il nostro corpo e la sua funzione principale è quella di aiutare e mantenere sani i neuroni e le cellule del sangue. Un’ altra funzione molto importante del B12 è quello di produrre il DNA delle nostre cellule, ha anche la capacità di prevenire un tipo di anemia noto come anemia megaloblastica che appare quando ci manca la vitamina B12. I sintomi principali quando ci mancano sono debolezza e stanchezza generale. E’ importante sapere che si tratta di una vitamina solubile in acqua, cioè che si scioglie con l’ acqua, quindi il rischio di soffrire di qualche tipo di eccesso di vitamina B12 malattia è inferiore.

A cosa è e a cosa serve vitamina B12 o cobalamina?

Vitamina B12 Formula chimicaComposto chimico

  • Massa molare: 1.355,37 g/mol
  • Numero CAS: 68-19-9
  • Altri nomi: Cobalamina, cianocobalamina, metilcobalamina
  • Formula semisviluppata: C63H88CoN14O14P
  • Solubilità in acqua: ± 5,0X10+5 mg/L, temperatura non specificata
  • ✅ Punto di fusione: -300 °C (-27 K)

La vitamina B12 esiste in varie forme:

  • Cianocobalamina (la forma più appropriata per gli integratori)
  • Metilcobalamina (Ideale per coloro che hanno problemi di malassorbimento)
  • Idrossicobalamina (altamente usato in iniettabili)
  • Adenosilchobalamina (utilizzata per pazienti con patologie renali)

La nostra migliore selezione

Vedere cosa vitamina B12 è buono per qui

Vitamina B12 ha altri nomi con i quali possiamo chiamarlo cobalamina o cianocobalamina, anche se è noto anche come la “vitamina energetica” dal momento che una delle sue principali funzioni è quella di produrre energia attraverso la trasformazione degli acidi grassi, collabora anche nella produzione di sangue, regolazione e sintesi del DNA e la produzione di mielina.

B12 è disponibile solo naturalmente in alimenti di origine animale, questo è uno dei motivi principali e cause che le persone che praticano una dieta vegana o vegetariana può avere carenza di questa vitamina, che non significa che le persone che non svolgono questo tipo di dieta può avere carenze di vitamina B12 e viceversa.

Una delle sue caratteristiche principali è la sua solubilità in acqua, anche se ha un aspetto diverso da altri tipi di vitamine perché B12 non è istantaneamente eliminato dalle urine, ma la sua “vita utile” nel nostro corpo è molto più lunga. È immagazzinato nei reni, nel fegato e in altri tessuti del corpo.

Storia della vitamina B12

Nonostante la sua importanza vitale per il corretto funzionamento del corpo umano, la vitamina B12 è stata l’ ultima vitamina da scoprire. Fu solo nel 1842 che iniziò la sua ricerca con il medico inglese Thomas Addison. Il medico ha iniziato ad osservare un numero crescente di pazienti con sintomi come debolezza o pelle giallastra per nessun motivo apparente. Bene, nel 1860, Austin Flint, un medico di New York, legò questi sintomi alla malattia gastrica. Fu nel 1872 che un medico si avvicinò per la prima volta al problema reale; Bierner associò questi sintomi con anemia perniciosa.

Grazie ai contributi di Bierner alla medicina sulla carenza di cobalamina, nel 1925 due medici di Boston, George Minot e William Murphy, svilupparono la prima teoria per il trattamento di questa patologia. Tale fu la loro scoperta che vinsero il premio Nobel.

Il prossimo passo avanti nella storia della carenza di vitamina B12 è stato fatto da William Bosworth Castle al Boston City Hospital nel 1920. Il medico ha analizzato diversi pazienti e ha scoperto che la loro anemia era dovuta alla mancanza di un fattore intrinseco, che era la chiave per l’ assorbimento del fattore estrinseco. Anni dopo si scoprì che il fattore intrinseco in questione era una glicoproteina prodotta nelle pareti dello stomaco e che a contatto con il fattore estrinseco, la vitamina B12, ne consentiva l’ assorbimento.

Nel 1972, il chimico americano Robert Burns Woodward e il chimico svizzero Albert Eschenmoser trovarono la cura definitiva per l’ anemia perniciosa. La vitamina B12 svolge un ruolo chiave nella qualità della vita delle persone. Aiuta in modo significativo a ridurre la stanchezza e l’ affaticamento, nonché a garantire buone condizioni psicologiche e funzioni vitali nel nostro corpo.

Poiché le sue funzioni sono molte e i sintomi della sua carenza ed eccesso, molto variegati, è stato molto difficile scoprire cosa accadde ai pazienti che avevano patologie derivate da un problema di cobalamina, poiché molto spesso sono state fatte diagnosi errate e spesso non si è mai sentito più parlare del soggetto.

A cosa serve la vitamina B12?

Questo micronutriente ci aiuta a preservare il nostro cervello e il sistema nervoso in perfette condizioni, come mantiene la guaina mielinica delle cellule nervose in forma e partecipa anche nella sintesi di neurotrasmettitori di neuroni, inoltre, è un agente preventivo di anemia come l’ anemia megaloblastica, evitando i sintomi tipici di stanchezza e debolezza negli esseri umani.

La vitamina B12 è utilizzata anche per la produzione del DNA che compone le nostre cellule, la creazione di globuli rossi e alcune proteine, e influenza anche il metabolismo di alcuni aminoacidi, grassi e carboidrati.

Se si segue una dieta vegana o vegetariana è obbligatorio prendere un supplemento di vitamina B12 che completa le dosi di questo micronutriente così importante per la vostra salute.

Come fa il nostro corpo ad assorbire la vitamina B12?

Il meccanismo di assorbimento di questa vitamina del gruppo B richiede 2 fasi:

  • In primo luogo, nello stomaco, l’ acido cloridrico è responsabile per “estrarre” B12 dalle proteine nel cibo che contiene questa vitamina.
  • In secondo luogo, lo stomaco produce una proteina chiamata “fattore intrinseco” che è combinato con la vitamina B12, questo processo rende questa vitamina può essere assorbita in modo efficiente dal nostro corpo.

Alcune persone soffrono di anemia perniciosa, questo tipo di anemia impedisce la produzione della proteina “fattore intrinseco”, perché non hanno questa capacità, hanno problemi ad assimilare la vitamina B12 in modo corretto, sia attraverso alimenti naturali o attraverso integratori, quindi possono avere carenza di questa vitamina.

Una particolarità della vitamina B12 è la capacità di assorbire in modo rapido ed efficace tutti i tipi di alcol, motivo per cui il trattamento B12 sotto forma di iniettabili è noto per contrastare gli effetti delle intossicazioni etiliche.

Tipi di vitamine complesso B

Benefici e proprietà del complesso B-vitamina

Vedi tutte le vitamine complesse B qui

La vitamina B12 è una delle otto vitamine che fanno parte del complesso B-vitamina (vitamine solubili in acqua), insieme a B1, B2, B3, B5, B6, B8 e B9. Tutti loro, così come il resto delle sostanze nutritive di questo tipo, hanno uno scopo sia in natura che per noi. Vediamo che cosa vitamina B12 è per e altre informazioni interessanti su questo nutriente.

In primo luogo, va notato che la vitamina B12 contiene cobalto, l’ unico del gruppo con un metallo. Questo è assolutamente essenziale per il corretto funzionamento dell’ organismo e migliorare notevolmente la salute. Per questo motivo, questa vitamina è chiamata anche cobalamina.

Cobalamina a sua volta ha una variante, metilcobalamina. Mentre il primo è la forma più utilizzata, avendo il gruppo cianuro nella sua composizione, il secondo contiene il gruppo metilico e sta guadagnando popolarità recentemente grazie ai suoi benefici e alla facilità di assimilazione.

Quali sono i benefici per la salute del B12?

Come tutti i nutrienti, la vitamina B12 è tremendamente importante per il nostro corpo; infatti, è la vitamina più complessa. Le sue funzioni, benefici e proprietà sono numerose.

  • Produzione di globuli rossi: La funzione principale della vitamina B12 è la produzione di globuli rossi. Più specificamente, questo nutriente è coinvolto nel processo contribuendo a sintetizzarlo. È essenziale che questa funzione venga eseguita correttamente perché i globuli rossi sono responsabili del trasporto dell’ ossigeno nel sangue.
  • Regolazione dei livelli di omocisteina: L’ omocisteina è essenziale per prevenire i problemi cardiaci e l’ ictus. L’ assunzione di vitamina B12, in combinazione con B9 e acido folico, permette la regolazione dei livelli di omocisteina per ridurre il fattore di rischio per queste due complicanze.
  • Equilibrare il sistema nervoso: Il sistema nervoso è potente ma fragile. Può sopportare molto, ma il suo deterioramento è praticamente irreparabile. Cobalamina assicura l’ equilibrio nervoso, che è essenziale per gli organi come il cervello o cuore e il sistema nervoso stesso per svolgere le sue funzioni correttamente. Inoltre mantiene in perfette condizioni anche lo strato di mielina che fa parte delle cellule nervose.
  • Prevenire e trattare i possibili cambiamenti delle mestruazioni.
  • Mantenere le cellule in perfette condizioni: il nutriente B12 aiuterà a fare l’ acido nucleico. Questo è essenziale per mantenere le cellule in buone condizioni. Favorisce anche la sintesi di DNA e RNA e produce più energia e migliore energia, che si traduce in un miglioramento nella creazione di materiale genetico, un vantaggio essenziale per i feti di sviluppare in modo ottimale.
  • Creatina sintetizzante: La vitamina B12 è coinvolta nel processo di sintesi della creatina, che è una proteina essenziale responsabile del mantenimento del livello di massa muscolare. Con questo, facciamo rigenerare i muscoli correttamente e mantenere le riserve di energia del nostro corpo.
  • Metabolizzare il cibo: è la vitamina più importante per raggiungerlo.
  • Convertire gli idrati in glucosio: il glucosio è la forma di energia di cui il corpo ha bisogno, quindi è necessario che gli idrati siano trasformati per poterli avere nei momenti di intensità fisica, evitando così di sentire fatica.
  • Creare un senso di benessere: Quando combinato con acido folico e vitamina B6, la vitamina B12 migliora il benessere e migliora l’ umore e l’ umore sintetizzando correttamente la serotonina e altri neurotrasmettitori.

Come potete vedere, c’ è un ampio catalogo di benefici e funzioni della vitamina B12, quindi è chiaro che la sua mancanza avrà un forte impatto negativo sul corpo.


Vedere tutti i benefici per la salute della vitamina B12 qui

Come funziona la vitamina B12 nel corpo umano?

La vitamina B12 funziona in modo molto complesso nel nostro organismo. Ci sono molti fattori che ne determinano la corretta assimilazione, dai tipi di vitamina alla loro corretta escrezione, stoccaggio, assorbimento, trasporto e interferenza con i farmaci.

Stoccaggio enzimatico

La vitamina B12 è immagazzinata principalmente nel fegato, ma anche in altri luoghi come i reni, midollo osseo, pancreas, cervello, testicoli e persino sangue. Tuttavia, questi magazzini non durano per sempre e se non vengono utilizzati 3-5 anni dopo, scompaiono. Pertanto, è necessario ingerire regolarmente questa sostanza nutritiva, assicurando che il nostro corpo mantenga livelli adeguati in ogni momento.

Lo stoccaggio di questa vitamina è uno dei più durevoli, con altre vitamine sono molto più fugace. È quindi facile comprendere che il processo di assorbimento è molto più complesso e delicato. Si comprende anche che la carenza di vitamina B12 non è una vera preoccupazione nel primo mondo, perché la sua presenza in abbondanti tipi di alimenti a cui tutti abbiamo accesso e la sua capacità di conservazione in un organismo sano rende difficile non ingerire e assimilare la quantità minima raccomandata per le sue funzioni da svolgere normalmente.

Come diciamo, il fegato è l’ organo principale che agisce come serbatoio di questa sostanza nutritiva. Una scarsa assimilazione e, con essa, una carenza di B12 presa regolarmente può significare che è danneggiata. Quando non c’ è più capacità di stoccaggio la vitamina viene escreta, come discusso di seguito.

Tipi di vitamina B12 e il suo effetto sul corpo

Se torniamo indietro all’ inizio di questo articolo ricorderemo che ci sono due tipi di vitamina B12, cobalamina (o cianocobalamina) e metilcobalamina. Se ingeriamo il primo, l’ organismo lavora per convertirlo nel secondo. Tuttavia, in questo processo, il cianuro viene rilasciato, che è un sottoprodotto tossico per noi e quindi viene rapidamente eliminato.

Le molecole di corrina (che sono gli anelli di cobalto nella vitamina) sono sintetizzate dai batteri. In seguito, il corpo umano, con poche eccezioni, li trasforma in una forma attiva di B12 rimuovendo l’ enzima da alcuni gruppi protesici e sostituendolo con quello di altri gruppi.

Assorbimento

Il primo passo per ottenere una corretta assimilazione è la masticazione, che deve finire in un’ omogeneizzazione della proteina B12 e R. L’ acido grasso è responsabile del rilascio della vitamina da ogni particella di cibo che mangiamo. Pertanto, è logico pensare che gli antiacidi e le malattie e altre patologie che impediscono la creazione di acidi dello stomaco abbiano un impatto diretto sull’ assorbimento dell’ enzima B12, impedendone la corretta esecuzione.

Le peptidasi dello stomaco e dell’ intestino tenue, enzimi che rompono determinati legami per mezzo di molecole d’ acqua, rilasciano vitamina B12 rispetto al loro legame con le proteine. Viene poi riattaccato alla proteina R per prevenire la propria degradazione nell’ ambiente acido dello stomaco. Il processo viene ripetuto per legare la vitamina al fattore intrinseco sintetizzato proteico.

È nel duodeno che la proteina R viene infine digerita e la vitamina B12 viene rilasciata, legandosi, come abbiamo detto, al fattore intrinseco, formando così il complesso B12+FI. Solo in questo modo l’ ileo riconosce il complesso e lo assimila. A sua volta, il fattore intrinseco riesce a proteggere la vitamina dei batteri intestinali e la loro azione catabolica, che è la trasformazione di molecole complesse in molecole semplici.

Trasporto

Con il complesso riconosciuto, il trasporto raggiunge il sistema di sostegno del fegato e poi passa alla transcobalamina II.

Se ci sono difetti ereditari legati alla produzione di transcobalammine e / o loro recettori, è più che probabile che si verificherà una carenza funzionale della vitamina, producendo ciò che è noto come anemia megaloblastica infantile.

Un ulteriore passo verso l’ utilità della vitamina è che si lega ad un recettore cellulare, producendo così endocitosi, un processo attraverso il quale le cellule permettono l’ introduzione di grandi molecole o anche altre cellule per formare una cistifellea che si stacca e viene incorporato nel citosolo, liquido all’ interno delle cellule.

Un lisosoma è poi responsabile di degradare la transcobalamina II rilasciando B12, che viene rilasciato nel citoplasma. È qui che si trasforma nel coenzima più adatto secondo l’ azione degli enzimi cellulari.

Escrezione

Quando il corpo immagazzina l’ enzima B12 massimo che può sostenere gli escrementi. Questo è fatto attraverso la bile, anche se gran parte della cobolamina che va in esso è riciclato attraverso la circolazione entero-epatica. Se c’ è un eccesso nei livelli di vitamina B12 che va oltre il legame nel sangue, viene escreto con l’ urina senza alcuna difficoltà.

B12 interferenza con le droghe

Infine, va notato che il B12 interagisce con i farmaci. Questo è importante perché possiamo soffrire di un declino della vitamina che ingeriamo perché è incompatibile con qualsiasi farmaco che prendiamo.

Cloramfenicolo, inibitori della pompa del protone, antagonisti del recettore dell’ istamina H2 o metaformin sono composti di farmaci che possono creare carenza di vitamina in quanto interferiscono con il corretto trattamento del B12 da parte dell’ organismo.

Per questo motivo è molto importante consultare un medico prima di iniziare qualsiasi integratore, per quanto semplice o benefico possa sembrare.

La nostra migliore selezione

Tipi di alimenti ricchi di vitamina B12

L’ adulto medio richiede 2,4 microgrammi di vitamina B12 al giorno. Per ottenere questa assunzione di vitamine è importante sapere quali alimenti hanno più vitamina B12 e consumarli nella nostra dieta quotidiana.

Dose giornaliera consigliata di vitamina B12 secondo l’ EFSA

Età

Quantità (mcg*)

Fino a 6 mesi

0.4 mcg

Da 7 a 12 mesi

0.5 mcg

Da 1 a 3 anni

0.9 mcg

Da 4 a 8 anni

1.2 mcg

Da 9 a 13 anni

1.8 mcg

14 – 18 anni

2.4 mcg

Adulti

2.4 mcg

Donne incinte

2.6 mcg

Donne che allattano

2.8 mcg

Vedi tutti gli alimenti contenenti vitamina B12 qui

Fonti di origine animale della vitamina B12

✅ Molluschi e crostacei:

Se avete bisogno di compensare una carenza di vitamina B12, mangiare alcuni molluschi è una delle scelte più veloci. E questo perché ogni grammo di vongole ha un microgrammo di cobalamina. Proprio dietro, ma anche con quantità molto generose di nutrienti abbiamo ostriche e cozze.

Il polpo, invece, ha 0,2 microgrammi per grammo, ma si completa con grandi dosi di selenio e ferro, rendendolo un piatto ideale in qualsiasi dieta. Il granchio è a basso contenuto calorico e contiene cromo, che regola il glucosio nel sangue e lo rende ideale come alimento di base per diabetici e ipoglicemici.

✅ Pesce:

Prima di passare ai cibi “macinati”, prestiamo attenzione al pesce azzurro, evidenziando il salmone, il cui contributo da parte di una porzione cotta è di circa 10 microgrammi. Seguono le sardine e il tonno.

  • La vitamina B12 si trova anche in grandi quantità in alcune specie di pesci, un’ alternativa molto buona soprattutto per gli anziani in quanto è facilmente digeribile cibo.
  • Le sardine sono un alimento molto sano, con una grande quantità di Omega 3 e ricco anche di vitamina B12.
  • Il tonno è uno dei pesci più ricchi di questa sostanza nutritiva; contiene 2,4 microgrammi di vitamina B12 per 85 grammi, cioè con questa porzione prendiamo già la cobalamina di cui abbiamo bisogno per tutto il giorno.
  • Altri pesci per le diete ricche di B12 sono il salmone, l’ aringa, lo sgombro e il merluzzo bianco.

✅ Carne:

  • La carne di manzo o di vitello è uno degli alimenti animali più ricchi di questo gruppo della vitamina B. Contiene anche pochissimo grasso, il che lo rende molto sano. Si distinguono i tagli snelli e il filetto di manzo.
  • Il fegato di maiale è un piacere se si parla di cobalamina, con 30 microgrammi per 100 grammi di paté di fegato di maiale se è in ottime condizioni.
  • Altre carni ricche di questa vitamina del gruppo B sono il petto di pollo cotto e i reni di agnello, che forniscono 39 e 55 microgrammi di vitamina B12 per 100 grammi.
  • Un controfiletto di manzo di circa 200 grammi ci darà 26 microgrammi di cobalamina.

✅ Uova:

Nel caso delle uova, è nel tuorlo che si concentra la vitamina B12;1,28 microgrammi di vitamina B12 per uovo (grandi dimensioni). Le uova sono un alimento con molte possibilità di preparazione e possono essere facilmente incluse in qualsiasi dieta alimentare di origine animale.

✅ Latte e prodotti lattiero-caseari:

  • I formaggi sono generalmente molto ricchi di cobalamina. I più ricchi sono il formaggio emmental, con 3 microgrammi per 100 grammi di formaggio, camembert, con 2,8, gouda e brie con 1,7 e formaggio di capra o formaggio a palla con 1,5 microgrammi.
  • Ma se il formaggio non è la vostra cosa, sappiate che yogurt a basso contenuto di grassi e latte intero sono anche ricchi di questo nutriente così una colazione o uno spuntino che li include sarà una buona scelta come qualsiasi altro.
  • La quantità di vitamina B12 per tazza di latte scremato è di 1,1 microgrammi. Inoltre, il latte è un alimento ad alto contenuto calorico e altamente nutriente.

Fonti di origine vegetale della vitamina B12

Per vegani e vegetariani, ci sono anche alimenti a base vegetale ricchi di vitamina B12. Tuttavia, le quantità di questa sostanza nutritiva in esse contenute sono molto ridotte e non forniscono in nessun caso la quantità giornaliera raccomandata.

Alcuni degli alimenti a base di piante contenenti B12 sono:

  • Il tempeh
  • Funghi come la tromba della morte, chantarella o shiitake
  • Alghe come caramelle, nori o slake e soia

Se si segue una dieta vegana o vegetariana è obbligatorio prendere un supplemento di vitamina B12 che completa le dosi di questo micronutriente così importante per la vostra salute.

Altri tipi di font

D’ altra parte, troviamo che ci sono alcuni alimenti che di solito hanno additivi vitamina B12, come molti cereali per la prima colazione. Ci sono marchi conosciuti e anche altri marchi economici tipici di qualsiasi supermercato. Il contributo in questa sostanza nutritiva è molto diverso tra loro, quindi l’ idea migliore è sempre quella di controllare l’ etichetta nutrizionale per scegliere quelle più equilibrate e, se questo è ciò che stai cercando, con un maggiore contributo di B12.

E’ chiaro che seguendo una dieta equilibrata che comprende tutti i gruppi di alimenti possiamo facilmente ottenere le quantità giornaliere raccomandate di questa vitamina. Tuttavia, dobbiamo tenere a mente che il modo in cui ogni alimento viene cucinato influenza la quantità di vitamine e minerali che alla fine ingeriamo, in quanto alcuni si perdono lungo la strada. Lo stesso dicasi per l’ allevamento dell’ animale; a seconda delle condizioni fisiche, dei farmaci utilizzati, ecc. si perdono sostanze nutritive di ogni tipo, per cui queste quantità che non saranno mai pure.

Infine, non possiamo fare a meno di sottolineare che, come potete vedere, le diete vegane sono completamente carenti nella pregiata vitamina B12, quindi gli integratori B12 sono un supplemento indispensabile per coloro che praticano questo stile di vita.

Tipi di integratori di vitamina B12 in diverse presentazioni

La vitamina B12 è offerto in praticamente qualsiasi complesso multivitaminico. Tuttavia, può anche essere preso in isolamento, attraverso diverse presentazioni come ad esempio:

Vitamina B12 Supplemento Integratore Etichetta del valore nutrizionale

  • Iniezioni
  • Pillole
  • Forma liquida
  • Sublinguale 
  • Gel
  • Spray
  • Capsule
  • Blister
  • Pillole
  • Compresse
  • Masticabile


Vedi tutti gli integratori di vitamina B12 qui

Ci soffermeremo a esaminare quali sono le differenze nei primi due casi: iniettato vitamina B12 vs vitamina B12 in compresse.

Iniezioni di vitamina B12

Iniezioni di vitamina B12 sono disponibili solo su prescrizione medica. Questo significa che anche se siete consapevoli di una mancanza di questo nutriente, dovrebbe essere il medico che lo conferma e prescrive l’ iniettabile.

Questa vitamina viene iniettata direttamente nel muscolo, che permette di essere utilizzato nelle funzioni di base del corpo senza dipendere da altri fattori che ne limitano l’ assorbimento.

A causa della sua immediata efficacia e la sua integrazione nel corpo non è utilizzato come prevenzione o con livelli leggermente al di sotto della norma, ma quando c’ è davvero una mancanza di vitamina che rende il nostro corpo non funziona come dovrebbe, vale a dire quando sta avendo un impatto negativo su di noi.

Vitamina B12 compresse

Le compresse di vitamina B12 sono distribuite liberamente e commercializzate in proporzioni variabili del nutriente. È possibile acquistare B12 presso una farmacia o andare in un negozio di integratori alimentari. Troverete pillole di cobalamina in varie proporzioni, con o senza altre vitamine del gruppo B o anche altri gruppi. L’ assunzione viene effettuata su base regolare, con una o più compresse al giorno a seconda della sua composizione e talvolta anche settimanalmente se la quantità di enzima puro B12 è molto elevata.

È molto importante sapere questa quantità per pillola per stabilire una dose appropriata in base alle esigenze di ogni persona, che non deve coincidere con la dose raccomandata per un altro soggetto. Per questo motivo, e come abbiamo già indicato sopra, l’ opzione migliore è quella di andare sempre dal nostro medico di famiglia in modo che, sulla base di un’ analisi completa, possa dirci quale sia l’ importo giornaliero o settimanale più consigliabile in ogni caso, così come il numero di dosi più consigliabili, anche se ribadiamo che in questo caso non è obbligatorio ma consigliabile.

Si tratta di un metodo che ottiene risultati migliori rispetto alle iniezioni a medio e lungo termine, motivo per cui sono meno adatte a compensare una grave carenza, ma migliori per prevenire e trattare le carenze minori. Indicare che l’ alcol assorbe parte delle vitamine del complesso B in modo che se si è un bevitore regolare, le compresse causerà meno effetto. Lo stesso vale per gli integratori di vitamina C, che può ridurre l’ assimilazione.

Infografie sulla Guida B12 per vegani e vegetariani

Infografie sulla Guida B12 per vegani e vegetariani

Se si segue una dieta vegana o vegetariana è obbligatorio prendere un supplemento di vitamina B12 che completa le dosi di questo micronutriente così importante per la vostra salute.

La vitamina B12 è una delle sostanze nutritive più importanti nel corpo. Oltre all’ indennità giornaliera raccomandata, è importante seguire uno stile di vita sano. Vale a dire, per mangiare una dieta sana ed equilibrata, priva di cibi ricchi di calorie e grassi.

Inoltre, è consigliabile esercitarsi 3 o 4 volte alla settimana; è sufficiente camminare tra i 30 minuti e 1 ora, o nuotare. Gli esercizi a bassa intensità sono estremamente utili per la salute e non richiedono troppo tempo o troppo tempo.

Nel caso in cui non ne prendiamo abbastanza, o seguendo diete che lo escludono, mangiando una dieta inadeguata, perché il nostro corpo non è in grado di lavorarlo correttamente per usarlo nelle sue funzioni o semplicemente se pensi che sia più semplice, non dubitare; la cosa più facile, più comoda e sicura è quella di prendere integratori che mantengano un buon livello di B12 sufficiente per svolgere correttamente tutte le sue funzioni.

F.A.Q: Domande frequenti su B12

D

Come e quando assumere naturalmente vitamina B12?

R

Questo micronutriente deve essere assunto ogni giorno perché è essenziale per il corpo. Anche se creiamo riserve che richiedono tempo per scomparire, in media tra i 2 e i 3 anni, è importante ricostituirle costantemente in modo che il nostro corpo possa usarle quando necessario. Ci sono due modi semplici per assumere vitamina B12.

Il primo è quello di includere nella nostra dieta gli alimenti che lo contengono come la carne bovina, alcune parti del pollo, una grande varietà di pesce, formaggi forti, yogurt a basso contenuto di grassi, uova ecc. Va sottolineato che gli alimenti di origine vegetale non soddisfano affatto la domanda di cobalamina nel nostro organismo.

D’ altra parte, abbiamo invece degli integratori, che vengono assunti quotidianamente o settimanalmente. Sono la soluzione per coloro che non mangiano alimenti di origine animale, per coloro che seguono una dieta di dimagramento, per coloro che non assorbono la vitamina perché soffrono di qualche patologia che la previene e, in generale, per tutti coloro che vogliono assicurarsi di avere livelli adeguati di B12. Il formato più comodo e usuale è in compresse o pillole, anche se ci sono sublinguali, iniezioni, gocce, spray… Ogni presentazione è progettato per un particolare tipo di persona e caso.

D

Quanto B12 dovrebbe prendere al giorno?

R

L’ indennità giornaliera raccomandata è solitamente di 2,4 mcg o microgrammi per adulti. Il contributo è ovviamente diverso a seconda dell’ età:

  • I neonati di età inferiore a 6 mesi necessitano solo di 0,4 mcg
  • Coloro che hanno da 7 a 12 mesi hanno bisogno di 0,5 mcg
  • I bambini fino a 3 anni devono prendere 0,9 mcg
  • Tra i 4 e gli 8 anni di età, 1,2 mcg è già necessario
  • Fino all’ età di 13 anni siamo saliti a 1,8 mcg
  • Le persone dai 14 anni in su sono ora considerate che l’ organismo ha le stesse esigenze di un adulto, dovendo prendere 2,4 mcg.
  • Le donne in gravidanza ci vorranno un po’ di più, 2,6 mcg
  • L’ allattamento al seno, 2,8 mcg

Inoltre, le persone che devono ricorrere ai supplementi dovranno prendere molto di più per l’ organismo per assimilare e ripristinare i livelli e le quantità.

D

Che cosa è meglio? cianocobalamina o metilcobalamina?

R

La cianocobalamina è uno dei modi in cui il B12 si trova nel cibo. La metilcobalamina è il risultato della trasformazione della cianocobalamina nel nostro corpo. Il primo si trova in molti alimenti, quindi è il più comune da mangiare. Per quanto riguarda gli integratori, ci sono con entrambe le composizioni.

In generale, è più consigliabile assumere cianocobalamina perché presenta risultati positivi totalmente efficaci ed è molto più economico. Questa forma è la più comune ed è consigliata a chiunque non abbia problemi di salute che impediscono la trasformazione del micronutriente. Vegetariani e vegetariani, persone con diete ipocaloriche o sbilanciate, convalescenti.

Da parte sua, la metilcobalamina è l’ opzione migliore, e unica praticamente in tutti i casi, per quelle persone che hanno difficoltà a trasformare cianocobalamina, perché con metilcobalamina il processo è già fatto. È ideale per le persone celiache o affette, ad esempio, da malattie renali.

D

Quali alimenti contengono più vitamina B12?

R
  • Gli alimenti che ci forniranno la cobalamina di cui abbiamo bisogno sono di origine animale.
  • Carne comprende il fegato di quasi tutti gli animali, vitello e petto di pollo pulito.
  • Per quanto riguarda pesci, salmone, tonno, aringhe e sardine sono ideali, insieme al caviale e altre uova.
  • I molluschi più ricchi del B12 sono le vongole, i mitili e le ostriche, nonché il polpo.
  • Per quanto riguarda i derivati, tutti forniscono un buon contributo. Uova d’ uovo, formaggi forti e stagionati, yogurt e latte scremato.
  • Dire che gli alimenti di origine vegetale non hanno questo micronutriente e i pochissimi che ne hanno qualcosa è in quantità insufficiente a soddisfare la domanda del nostro organismo.
D

Cosa succede se ho un eccesso di B12 nel sangue?

R

Anche se avere più cobalamina sui libri non è grave come avere meno, la verità è che ha anche le sue conseguenze negative. Possono verificarsi problemi alla pelle o al sistema cardiovascolare, con gravità da lieve a moderata.

Tuttavia, avere un eccesso di vitamina B12 in sé può essere grave. Se abbiamo più di un conto perché lo abbiamo consumato, smettiamo semplicemente di prenderlo. Ma se non è così, è probabile che abbiate qualche patologia che provocherà un aumento dei livelli di cobalamina. Quindi, non è più così importante ciò che rende la cobalamina ad alti livelli, ma perché si ha quell’ eccesso.

Alcune cause di questo aumento sono la leucemia mieloide cronica, malattie renali o malattie epatiche. Sarà necessario consultare un medico per una diagnosi accurata e un trattamento appropriato.

D

Quali sono gli effetti sulla salute della carenza di vitamina B12?

R

Anche se gli effetti sono molto vari, possono essere classificati in questi gruppi:

  • Sintomi neurologici: Sono molto variegati e spaziano dall’ intorpidimento ai neuropari.
  • Confusione, mancanza di memoria e altri processi mentali sbilanciati, favorendo il morbo di Alzheimer.
  • Rinforzo di distimia o depressione, maggiore apatia, cattivo umore….
  • Mancanza di energia, stanchezza esagerata o dopo poco sforzo fisico, fatica.
  • Debolezza muscolare, formicolio e altri nelle estremità.
  • Patologie cardiovascolari come ictus o aritmie.
  • Anemia.
D

Come iniettare la vitamina intramuscolare B12?

R

B12 iniettabili sono costituiti da due parti principali: la siringa e il flacone.

  • Prima di tutto, è necessario adottare misure protettive lavando le mani e indossando i guanti e lavando l’ area da forare.
  • Poi è necessario assemblare la siringa collegandovi l’ ago. Dovrete posizionare lo stantuffo nella dimensione esatta del prodotto desiderato.
  • Il passo successivo è quello di prendere il flacone di vitamina. Per fare questo, aprire la bottiglia che la contiene e pulire il tappo con un tampone alcolico.
  • Inserire la siringa, rimuovere l’ aria che contiene e il farmaco si sposterà nella parte superiore della siringa.
  • Estrarre l’ ago dalla siringa.
  • Per somministrare il farmaco, pizzicare la pelle della zona da forare e fare un rapido movimento del polso, simile a lanciare un dardo, in modo che l’ ago è bloccato a 90 gradi.
  • Rilasciare la pelle e inserire la siringa nell’ ago, premendo lo stantuffo, iniettare lentamente il farmaco.
  • L’ ago viene tirato fuori con lo stesso angolo di 90 gradi e rapidamente per coprire la zona con un tampone di cotone o tampone di cotone, e tenere il tampone di cotone in posizione per tagliare qualsiasi sanguinamento.
D

Dove posso acquistare vitamina B12 buona ed economica?

R

Se avete bisogno di integrarvi con vitamina B12, questo è il posto giusto per comprarlo al miglior prezzo. Vendiamo solo presentazioni di cobalamina con la più alta composizione di qualità. Offriamo anche una vasta gamma di formati e presentazioni in modo che qualunque cosa stiate cercando, lo troverete con noi.

  • Volete un contenitore con un sacco di compresse per ottenere vitamina B12 a buon mercato? Lo abbiamo ottenuto!
  • Hai bisogno di un B12 e acido folico supplemento? Anche!
  • Preferisci il formato sublinguistico? In gocce, aromatizzate? Date un’ occhiata alle nostre offerte perché abbiamo tutto.
D

B12 sono integratori di origine animale?

R

No. Queste sono prodotte in laboratorio a partire da fermentazione batterica; quindi, completandosi con B12 non si ingerisce alcun prodotto o composto di origine animale, motivo per cui questi integratori sono studiati e adatti a chi segue diete vegane o vegetariane.

D

È meglio prendere integratori esclusivi per B12 o con altre vitamine?

R

La risposta a questa domanda dipende esclusivamente dalla vostra situazione. Avete difficoltà a stare al passo con il resto delle vitamine? Se è così, non esitate e scegliete un complesso vitaminico o prendete diversi integratori delle vitamine di cui avete bisogno. Se il resto delle sostanze nutritive viene fornito correttamente, è assurdo che le si prenda in supplemento perché le espellerete o, peggio ancora, si soffrirà di eccessiva tossicità.

Nella maggior parte dei casi non è necessario assumere un altro tipo di integratore vitaminico oltre a quello del B12 in formato cianocobalamina. Se pensate che si può avere un’ altra carenza, è meglio vedere il vostro medico e avere un check-up e, conoscendo i risultati, vedere se avete davvero bisogno di un altro contributo in più di alcune altre vitamine.

D

Se sono un ovolactovegetariano vegetariano, dovrei integrarmi con la vitamina B12?

R

Anche se è vero che le uova e il latte contengono B12, se si segue una dieta varia all’ interno delle possibilità di questo stile di alimentazione non si otterrà mai i livelli di cobalamina di cui avete bisogno, per questo si dovrebbe prendere una quantità enorme di questi alimenti e altri problemi di salute potrebbe sorgere.

Con la quantità di uova e latte che un ovolactovegetarian prende non è sufficiente, quindi, sì, si dovrebbe integrare se stessi. In questo caso potete rivolgervi al vostro medico o nutrizionista e, a seconda della vostra dieta, comunicarvi quanto B12 dovreste assumere con gli integratori. Tuttavia, questa è solo una buona opzione se si segue e si aderisce rigorosamente ad una dieta molto specifica. Se questo non è il caso, è meglio prendere un supplemento settimanale di 2000 microgrammi, quindi se, per esempio, non avete mangiato alimenti B12 in una settimana, ancora prendere la dose necessaria di vitamina B12 supplementazione.

Se lo ritenete utile o avete domande, vi preghiamo di commentare e condividere, grazie! 😃

[Total: 1 Media: 5]